Rischi e opportunità relativi alla sostenibilità

L’Enterprise Risk Management (ERM) è uno degli elementi chiave del sistema di Governance societaria e coinvolge tutti i livelli organizzativi con ruoli e responsabilità diversi. Il processo ERM si pone il fine di:

  • migliorare la consapevolezza dei rischi di business mediante l’individuazione, la misurazione e il monitoraggio dei rischi;
  • migliorare la sostenibilità della performance di business mediante la prioritizzazione dei rischi e delle strategie di mitigazioni;
  • assicurare la trasparenza e rinforzare la reputazione aziendale mediante la diffusione della cultura del rischio, del controllo e della compliance.

Il Risk Assessment, come elemento essenziale del Framework ERM, contribuisce alla definizione delle strategie aziendali mediante l’individuazione e la gestione di potenziali eventi di rischio suscettibili di ripercuotersi sull’effettivo conseguimento degli obbiettivi e dei risultati aziendali.

Il Risk Assessment prevede anche la predisposizione di piani di azione la cui attuazione è oggetto di monitoraggio continuo e di reporting trimestrale. Il processo prevede che una volta identificati i rischi, questi vengano valutati sulla base del potenziale impatto del verificarsi dell’evento e della probabilità del verificarsi dell’evento stesso. La valutazione dei rischi implica la considerazione delle conseguenze degli eventi di rischio sia in termini di rischio inerente (prima dei controlli) che di rischio residuo (dopo i controlli).

La valutazione del rischio è riconducibile alla scala - Basso, Medio e Alto applicabile sia per rischio inerente che residuo.

In conformità con la norma europea ISO 9001:2005, il modello Ansaldo STS Enterprise Risk Management sarà aggiornato per affrontare le opportunità "che possono derivare da una situazione favorevole al raggiungimento di un risultato previsto, ad es.

circostanze che consentono all'organizzazione di attirare clienti, di sviluppare nuovi prodotti e servizi, di ridurre i rifiuti o di migliorare la produttività". Le opportunità saranno determinate tenendo come riferimento il piano strategico aziendale e il rapporto di sostenibilità.

L’Enterprise Risk Management (ERM) è uno degli elementi chiave del sistema di Governance societaria e coinvolge tutti i livelli organizzativi con ruoli e responsabilità diversi. Il processo ERM si pone il fine di:

  • migliorare la consapevolezza dei rischi di business mediante l’individuazione, la misurazione e il monitoraggio dei rischi;
  • migliorare la sostenibilità della performance di business mediante la prioritizzazione dei rischi e delle strategie di mitigazioni;
  • assicurare la trasparenza e rinforzare la reputazione aziendale mediante la diffusione della cultura del rischio, del controllo e della compliance.

Il Risk Assessment, come elemento essenziale del Framework ERM, contribuisce alla definizione delle strategie aziendali mediante l’individuazione e la gestione di potenziali eventi di rischio suscettibili di ripercuotersi sull’effettivo conseguimento degli obbiettivi e dei risultati aziendali.

Il Risk Assessment prevede anche la predisposizione di piani di azione la cui attuazione è oggetto di monitoraggio continuo e di reporting trimestrale. Il processo prevede che una volta identificati i rischi, questi vengano valutati sulla base del potenziale impatto del verificarsi dell’evento e della probabilità del verificarsi dell’evento stesso. La valutazione dei rischi implica la considerazione delle conseguenze degli eventi di rischio sia in termini di rischio inerente (prima dei controlli) che di rischio residuo (dopo i controlli).

La valutazione del rischio è riconducibile alla scala - Basso, Medio e Alto applicabile sia per rischio inerente che residuo.

In conformità con la norma europea ISO 9001:2005, il modello Ansaldo STS Enterprise Risk Management sarà aggiornato per affrontare le opportunità "che possono derivare da una situazione favorevole al raggiungimento di un risultato previsto, ad es. circostanze che consentono all'organizzazione di attirare clienti, di sviluppare nuovi prodotti e servizi, di ridurre i rifiuti o di migliorare la produttività". Le opportunità saranno determinate tenendo come riferimento il piano strategico aziendale e il rapporto di sostenibilità. 

Nella seguente tabella si riportano i 12 Key Risk individuati dall’ERM e l’attuale loro legame con gli aspetti identificati come rilevanti per la sostenibilità dell’azienda e contenuti nella matrice di materialità.

KEY RISK ASPETTI MATERIALI PER LA SOSTENIBILITÀ
MACROECONOMIC AND GEOPOLITICAL SCENARIO
- Instabilità Economica e Geopolitica derivante da fattori esterni
Creazione di valore economico

OBSOLESCENCE
- Controllo di prodotti e componenti disponibili, sia prodotti che acquistati per rilevare tempestivamente l’obsolescenza

Creazione di valore economico
Innovazione
Customer Satisfaction
Sostenibilità della Supply Chain
SAFETY
- Gestione preventiva della sicurezza dei sistemi  
Creazione di valore economico
Sistemi di gestione QSA
Customer Satisfaction
SUBCONTRACTORS
- Selezione dei subappaltatori, locali o nuovi
- Processo di approvvigionamento
- Qualifica tecnica e finanziaria dei fornitori
- Performance requisiti Safety e HSE   
Creazione di valore economico
Customer Satisfaction
Gestione Qualità Sicurezza e Ambiente
Gestione sostenibile della Supply Chain
STRATEGY
- Competizione su scala globale
- Standardizzazione
- Definizione e implementazione della strategia
- Ottimizzazione delle risorse   
Creazione di valore economico
Innovazione
Qualità della governance
Impatto ambientale dei prodotti
LEGAL AND GOVERNANCE
- Conformità e compliance in grado di soddisfare diversi livelli locali di esigenze normative
- Governance
- Comunicazione   
Creazione di valore economico
Anticorruzione
Qualità della governance
Tutela dei diritti umani
RESOURCES
- Disponibilità di competenze necessarie per gestire il business con flessibilità
- Background, knowledge e skills
- Empowerment delle risorse   
Creazione di valore economico
Formazione e sviluppo
Welfare aziendale
Coinvolgimento degli stakeholder
BUSINESS CONTINUITY
- Sicurezza per il lavoratori
- Sicurezza e standard HSE
- Sicurezza fisica e dei sistemi IT
- Protezione asset aziendali   
Creazione di valore economico
Sicurezza dei lavoratori
Sistemi di gestione QSA
Gestione dei rischi sociali
REQUIREMENT AND CONFIGURATION MANAGEMENT
- Gestione dei requisiti e delle interfacce e scopo del lavoro
- Compliance dei requisiti
- Gestione della configurazione di prodotti consolidati
- Evoluzioni degli standard tecnici
- Integrazione di sistema  
Creazione di valore economico
Customer Satisfaction
Innovation
PROJECT BUDGET
- Pianificazione, gestione e controllo di tempi costi e qualità
- Scopo del lavoro
- Gestione priorità
- Stima dei costi esterni e delle richieste di modifica  
Creazione di valore economico
Customer Satisfaction
Formazione e sviluppo
CONTRACT NEGOTIATION AND MANAGEMENT:
- condizioni contrattuali e finanziarie;
- complessità dei contratti (Turnkey, Project Financing);
- negoziazione condizioni contrattuali nei contratti attivi e passivi;
- specifica regolamentazione Occupational Health, Safety and Environmental in nuovi paesi. 
Creazione di valore economico
Coinvolgimento Stakeholder
PRODUCT DEVELOPMENT AND TECHNICAL SOLUTIONS:
- implementazione della roadmap di prodotto;
- introduzione di un nuovo prodotto o soluzione tecnica;
- competitività e performance delle technical solutions.  
Creazione di valore economico
Innovazione
Customer Satisfaction