Codice etico

Il Codice Etico esplicita gli impegni e le responsabilità che devono ispirare la conduzione degli affari e delle attività aziendali, da parte di tutti coloro che intrattengono rapporti di qualsiasi natura con Ansaldo STS.

Il Codice Etico, disponibile sul sito web della Società(1), costituisce un elemento essenziale del sistema di controllo interno ed il suo rispetto consente ad Ansaldo STS ed alle società del Gruppo di prevenire la commissione di determinate irregolarità od illeciti vietati dalle normative dei vari paesi nei quali Ansaldo STS opera. Per l’Italia si segnala il D.Lgs. 231/01. Il Codice Etico è stato formalmente adottato nelle società del Gruppo mediante delibera dei Consigli di Amministrazione o equivalenti organi dirigenti. La diffusione a tutto il personale del Gruppo è avvenuta con le medesime modalità utilizzate nella capogruppo Ansaldo STS. È stato altresì istituito presso ogni società del Gruppo un Organismo di Controllo del Codice Etico con lo scopo di promuovere l’implementazione dello stesso. Sempre con riferimento alla diffusione del codice etico, è stato creato anche un canale informativo dedicato, tramite il quale è possibile segnalare ad un indirizzo di posta elettronica eventuali comportamenti non in linea con i principi etici espressi nello stesso Codice Etico. La modalità di segnalazione e gestione di eventuali comportamenti non in linea con le previsioni del Codice sono formalizzate all’interno di una procedura di Gruppo.

Tutela dei diritti umani e politiche del lavoro(2)

Ansaldo STS garantisce e promuove i diritti umani in ogni contesto in cui opera, creando pari opportunità per le proprie persone e un trattamento equo per tutti – indipendentemente da razza, nazionalità, opinioni politiche, fede religiosa, sesso, età, appartenenza a minoranze, diversa abilità, orientamento sessuale, condizioni personali o sociali – e rispettando sempre la dignità di ciascun individuo e dei lavoratori.

Ansaldo STS non consente e non tollera l’instaurazione di rapporti di lavoro – anche per opera di collaboratori esterni, fornitori o partner commerciali – in violazione della normativa vigente in materia di lavoro minorile, femminile e degli immigrati e monitora con attenzione il rischio legato alla possibilità di impiego di lavoratori forzati. La Società inoltre richiede anche ai suoi appaltatori e sub-appaltatori di garantire lo stesso atteggiamento di attenzione al fine di contribuire all’abolizione di tali pratiche illecite. Ansaldo STS offre pari opportunità di lavoro, garantendo un trattamento equo sulla base delle competenze e delle capacità individuali ed assumendo le persone con regolare contratto di lavoro, principalmente a tempo indeterminato, in conformità alle leggi, ai contratti collettivi, agli accordi interni e alle normative vigenti. Assicura la libertà di associazione e si adopera affinché le relazioni industriali avvengano in un quadro relazionale sereno e amichevole, in cui i lavoratori possano esprimere le opinioni, direttamente o tramite i delegati del personale, alla Direzione Risorse Umane.

Accadimenti del 2016

Nel corso del 2016 non sono pervenute all’Organismo di Controllo del Codice Etico segnalazioni di violazioni del Codice Etico relativamente ad Ansaldo STS S.p.A. o ad altre società facenti parte del Gruppo ASTS.

Formazione sul Codice Etico

Ansaldo STS promuove e cura costantemente la conoscenza del Codice Etico, dei protocolli annessi e dei relativi aggiornamenti, nonché delle aree di attività delle diverse funzioni con attribuzioni di responsabilità, linee di dipendenza gerarchica, descrizione dei compiti e formazione del personale. L’informazione e la conoscenza del Codice Etico e dei relativi protocolli specifici avviene in primo luogo attraverso la distribuzione di apposita documentazione a tutti i dipendenti e collaboratori a vario titolo, cui l’azienda richiede – al momento della consegna del materiale informativo sul Codice Etico – la sottoscrizione di dichiarazione di presa visione della documentazione ricevuta.
Inoltre il personale dell’azienda può comunque, in qualsiasi momento, chiedere ai propri superiori consigli e chiarimenti sui contenuti del Codice Etico e dei protocolli e sulle mansioni ad essi attribuite. In occasione della costituzione di nuovi rapporti di lavoro, e/o collaborazione, Ansaldo STS fornisce tempestivamente le informazioni necessarie ad una adeguata conoscenza del Codice Etico e dei protocolli, con particolare riferimento a quelli attinenti alle specifiche competenze.

(1) http://www.ansaldo-sts.com/sites/ansaldosts.message-asp.com/files/downloadspage/asts_cod_etico_italiano.pdf
(2)Ansaldo STS agisce conformemente alla Carta Internazionale dei Diritti dell’Uomo delle Nazioni Unite (Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo; Convenzione Internazionale sui Diritti Civili e Politici; Convenzione Internazionale sui Diritti Economici, Sociali e Culturali); alle Convenzioni fondamentali dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (n. 29, 87, 98, 100, 105, 111, 138, 182); alla Dichiarazione sui Principi e Diritti Fondamentali nel Lavoro; alla Convenzione dell’ ONU sui Diritti dei Bambini; alle Convenzioni ILO n.107 e n.169 sui Diritti delle Popolazioni Indigene e Tribali; alla Convenzione Europea sui Diritti dell’Uomo; alle Linee guida dell’OCSE destinate alle imprese multinazionali.