Salute e sicurezza

La performance in salute e sicurezza

La salvaguardia della salute e la prevenzione di qualsiasi forma di incidente o infortunio o malattia professionale sono considerati da Ansaldo STS valori primari, come dichiarato nella Politica. L’ente HSE indirizza e supporta il Business sui temi di salute e sicurezza, definisce piani di miglioramento e ne monitora l’esecuzione. Inoltre ha il compito di definire a livello di corporate gli obiettivi di H&S, le procedure, i Key Performance Indicators e di garantirne l’attuazione.

Gli indicatori di performance in tema di salute e sicurezza vengono monitorati e analizzati nel tempo anche al fine di poter definire i relativi target suddivisi per fattore di rischio e sede della lesione.

La sicurezza è quindi un must strategico per Ansaldo STS e rappresenta un valore per tutti i lavoratori che, con il loro operato quotidiano, contribuiscono a garantirla agli utenti finali dei prodotti e dei servizi.

Complessivamente nel 2016 si sono registrati 8 infortuni (con inabilità superiore a 3 giorni), 5 nelle sedi e 3 nei siti produttivi (esclusi gli infortuni in itinere).

Sono state 120 le giornate complessive di inabilità temporanea derivanti dagli infortuni, 69 nelle sedi e 51 nei siti produttivi.

Gli indicatori sulla frequenza e gravità degli infortuni sono qui sotto riportati.

Indicatori

Nelle Sedi si è assistito a un leggero incremento dell’indice di frequenza, dovuto ad un aumento del numeri di infortuni (da 4 a 5) e a riduzione dell’indice di gravità determinata da una diminuzione del numero di giornate di inabilità temporanea (da 79,5 a 69).

Nei Siti produttivi è cresciuto leggermente l’indice di frequenza per effetto dell’aumento, da 1 a 3, degli infortuni e l’indice di gravità per effetto dell’aumento delle giornate di inabilità temporanea (da 4 a 51).

Per poter acquisire informazioni utili al miglioramento, in coerenza alla Politica di Salute e Sicurezza, Ansaldo STS registra anche i cosiddetti Quasi Incidenti o near miss (incidenti senza conseguenze, nati da situazioni indesiderate e impreviste che avrebbero potuto determinare rischio per le persone), per poter raccogliere e analizzare i dati e le informazioni e identificare preventivamente le possibili soluzioni.

Le principali iniziative a riguardo sono state:

  • l’implementazione della procedura per la gestione degli incidenti e dei near miss a livello globale: è stata messa a punto una procedura con lo scopo di fornire le indicazioni per una corretta gestione dell'evento infortunio e degli eventi incidente e quasi incidente. La procedura costituisce un valido strumento di prevenzione e di gestione delle informazioni ai fini statistici, per l’individuazione delle cause d’incidente e per l’ottemperanza alle disposizioni di legge in materia di Salute, Sicurezza e Igiene del lavoro;
  • l’implementazione di una reportistica HSE su base trimestrale, che consente di avere il monitoraggio e le informazioni principali sull’andamento delle attività in relazione all’applicazione del SGS/SGA. Questi report sono compilati da tutti i referenti HSE dei cantieri;
  • i meeting per la sicurezza per tutti i principali cantieri.

 

Comitato per la salute e sicurezza e audit

Ansaldo STS utilizza lo strumento della “riunione” ex art.

35 del D.lgs 81/08, cui partecipano il Datore di lavoro (o un suo rappresentante), il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, il Medico Competente, il dirigente delegato per la sicurezza e il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. Questa viene indetta almeno una volta l’anno e rappresenta il 100% dei dipendenti delle società italiane del Gruppo in cui è applicato il decreto legislativo n. 81/08.

2016 – Audit di salute e sicurezza

SITI PRODUTTIVISEDITOTALE
Numero di Audit di salute e sicurezza interni 15 43 58
Numero di Audit di salute e sicurezza esterni (da fornitori /clienti / enti di certificazione) 3 18 21