Andamento della gestione

Principali Ordini Acquisiti

Gli ordini acquisiti al 31 dicembre 2016 ammontano a complessivi 1.475,8 M€ rispetto a 1.336,0 M€ dell’esercizio 2015.

Di seguito in dettaglio i principali ordini acquisiti nel corso dell’anno 2016:

PaeseProgettoClienteValore (M€)
Taiwan Linea Sanying Sistema MRT NCTG DRTS 220
Italia A.V. Milano-Genova Consorzio Saturno 175
Gran Bretagna Metro Glasgow - inclusa manutenzione Strathclyde Partnership for Transport 139
Australia Auto Haul - varianti Rio Tinto Iron Ore 96
Belgio Metropolitana di Bruxelles STIB 88
Italia ACC-MDD Roma-Firenze incluso SST ERTMS ETCS Liv.2 RFI 75
U.S.A. LIRR Ronkonkoma LIRR 38
Malesia KVDT Dhaya Maju Infrastructure 37
Italia Linea 6 - Varianti Comune di Napoli 30
Australia Forrest field Airport Link Salini Impregilo Spa - NWR Pty Ltd Joint Venture 30
Francia Manutenzione 2016 RATP 27
India Metro di Noida Delhi Metro Rail Corporation Limited 26
Svezia ESTER - Linea 2 Trafikverket 21
Gran Bretagna Ferriby Gilberdijke Network Rail 20
U.S.A. LIRR MID-DAY - Deposito LIRR 17
Vari EU / Asia Service & Maintenance Vari 65
Vari EU / Asia Componenti Vari 49
U.S.A. Componenti Vari 50

Andamento della gestione 2016 e contesto di mercato

Gli ordini acquisiti al 31 dicembre 2016 ammontano a circa 1.476 M€ (1.336 M€ nel 2015).

I principali eventi per area geografica sono:

ITALIA

Gli ordini acquisiti nel periodo ammontano a circa 429 M€.

Si segnalano i contratti relativi all’upgrade tecnologico della linea ad alta velocità Firenze-Roma (circa complessivi 75 M€) che prevede la realizzazione del Sottosistema di Terra (SST) ERTMS L2 e dell’ACC-M, ed il contratto relativo alla linea ad alta velocità Milano-Genova (il cosiddetto Terzo Valico dei Giovi), per un valore di circa 175 M€, il cui scopo del lavoro riguarda la fornitura dei sistemi tecnologici relativi agli impianti di segnalamento ferroviario, del sistema comando e controllo (SCCM/AV), di luce e forza motrice e quello per il monitoraggio della sicurezza in galleria.

Si evidenziano inoltre variazioni d’ordine sui contratti già in essere, in particolare quelli relativi al progetto Linea 6 della metropolitana di Napoli per circa 30 M€ e contratti di assistenza e componenti per complessivi 28 M€.

RESTO D’EUROPA

Gli ordini sono pari a circa a 427 M€, costituiti principalmente dai contratti in UK, relativi all’ammodernamento della metropolitana di  Glasgow con tecnologia di segnalamento driverless CBTC, inclusi manutenzione ed un opzione esercitata nell’ultima parte dell’anno, per 139 M€ ed al risegnalamento della linea Ferriby - Gilderdyke (20 M€) con tecnologia CBI SEI, e dal contratto in Belgio relativo all’automatizzazione delle linee 1 e 5 della  metropolitana di Bruxelles con tecnologia CBTC (88 M€). In Francia gli ordini ammontano a circa 79 M€, tra i quali si segnala il contratto con il cliente RATP per la manutenzione della linea metropolitana di Parigi (circa 27 M€). Per quanto riguarda il nord Europa, gli ordini ammontano a circa 81 M€, costituiti principalmente dal contratto ERTMS L2 nella cittadina di Haparanda in Svezia (21 M€) e da varianti relative alla metropolitana di Copenhagen.

NORD AFRICA E MEDIO ORIENTE

Gli ordini nell’area ammontano a circa 4 M€, composti quasi esclusivamente da varianti sul contratto di manutenzione per la metropolitana dedicata all’università femminile Princess Nourah di Riyadh.

AMERICHE

Nelle Americhe gli ordini acquisiti nel periodo ammontano a circa 129 M€; l’ordine principale è relativo ad un contratto di circa 38 M€ stipulato con Long Island Rail Road (LIRR) per la progettazione e costruzione un nuovo sistema di segnalamentocomputerizzato per il controllo della marcia del treno. Si segnalano inoltre circa 55 M€ relativi alla vendita di componenti, manutenzione ed ammodernamento per linee merci e circa 17 M€ riferibili al contratto LIRR Mid Day Yard con la Long Island Rail Road (LIRR) per la fornitura di interlocking, casse di manovra e circuiti di binario.

ASIA PACIFICO

Gli ordini nel periodo ammontano a circa 486 M€.

In Australia sono stati consuntivati ordini per circa 139 M€ principalmente relativi alle linee per il trasporto minerario e merci tra cui le varianti di ordine relative al progetto Rio Tinto (96 M€); si evidenzia, inoltre, il contratto relativo alla linea ferroviaria di collegamento tra la cittadina di Forrestfield e l’aeroporto di Perth (30 M€).

Circa 37 M€ di ordini sono stati registrati in Malesia per lavori di segnalamento all’interno di una sezione della rete ferroviaria della Klang Valley.

Il principale ordine acquisito nell’area riguarda il contratto chiavi in  mano sottoscritto dal consorzio formato da Ansaldo STS, Hitachi Ltd. e RSEA Engineering Corp. con NCTG DORTS (New Taipei City Government Department of Rapid Transit System), relativo alla linea San-Ying (Sanxia- Yingge) della metropolitana di Taipei.

Lo scopo del lavoro per Ansaldo STS, come leader del consorzio, prevede la fornitura della tecnologia CBTC (Communication Based Train Control) e di tutti i sistemi elettromeccanici (alimentazione, telecomunicazioni, porte di banchina, sistema per la bigliettazione, SCADA e delle attrezzature del deposito), per un controvalore pari a circa 220 M€.

Si segnalano infine ordini acquisiti in India per circa 46 M€, costituiti principalmente dal contratto stipulato con NMRC (Noida Metro Rail Corporation) relativo alla realizzazione del sistema di segnalamento CBTC per il progetto Noida - Gerater Noida Metro ( circa 26 M€).

Andamento del business

I Ricavi al 31 dicembre 2016 sono pari a 1.327,4 M€ rispetto a 1.383,8 M€ registrati al 31 dicembre 2015.

Gli eventi produttivi più significativi sono di seguito sintetizzati per area geografica.

ITALIA

Relativamente al business Alta Velocità, la produzione si è incentrata sul progetto di realizzazione della tratta Treviglio-Brescia nell’ambito del consorzio Saturno; la linea di 56 km è stata attivata nel mese di dicembre secondo il programma accelerato richiesto dal cliente RFI.

Per quanto riguarda i sistemi SCMT on Board/ERTMS, sono proseguiti i lavori di equipaggiamento dei treni ad alta velocità ETR1000 per il cliente Trenitalia.

In merito al business ACC, le attività hanno interessato principalmente il progetto di potenziamento tecnologico della Direttrice Torino- Padova. Nel periodo di riferimento è stata raggiunta una ulteriore milestone di progetto relativa all’attivazione di ulteriori 50 km di linea (4 stazioni).

Per quanto riguarda la metropolitana di Napoli Linea 6, sono proseguiti sia i lavori relativi alle opere civili che le installazioni elettromeccaniche relative alla linea Mergellina-S.Pasquale.

La stazione di S. Pasquale è sostanzialmente ultimata come da programma aggiornato.

Nel mese di marzo sono ripresi i lavori delle opere civili della metropolitana di Roma linea C per la costruzione della stazione di San Giovanni e della tratta T3 (da San Giovanni a Fori Imperiali) precedentemente sospesi.

Per la metropolitana di Milano Linea 4 proseguono le attività di ingegneria e approvvigionamento. I primi accessi alla linea sono previsti per il prossimo anno.

RESTO D’EUROPA

In Francia le attività sono state relative principalmente ad impianti e apparecchiature di bordo per la rete ad alta velocità del Paese, in particolare si segnalano i due progetti principali relativi alle linee “LGV Sud Europe Atlantique – Tours Bordeaux Tours” e “LGV Bretagne Pays de la Loire”, oltre a commesse di manutenzione, assistenza e produzione di componenti sciolti. In particolare per il progetto LGV Bretagne Pays de la Loire, nel periodo di riferimento si registrano la messa in servizio e l’inizio dei test in campo.

Alla fine del mese di giugno un referendum popolare ha sancito l’uscita del Regno Unito dalla Comunità Europea. Non si sono registrati nell’esercizio significativi impatti economico-finanziari.

In Scozia proseguono le attività di progettazione relative all’ammodernamento della metropolitana di Glasgow e si segnala che è stato posto in essere un apposito contratto di copertura da rischio cambio.

In Svezia l’attività si è soprattutto focalizzata sul progetto per la realizzazione dei sistemi tecnologici di Metro Stoccolma Red Line, per il quale continuano le installazioni di linea, e sul progetto Ester finalizzato a dotare la linea ferroviaria svedese dello standard ERTMS L2.

In Germania sono andate avanti le attività per il progetto di sviluppo software per la fornitura degli apparati di bordo dei treni Siemens ad alta velocità Velaro D e Velaro Eurostar ai clienti finali DB, Eurostar e SCNF.

In Turchia, i recenti avvenimenti geopolitici non hanno avuto, allo stato,conseguenze sui contratti in corso.

Con riferimento al progetto Mersin-Toprakkale, proseguono i lavori di installazione e messa in servizio degli apparati multistazione anche nella tratta sud. Nel periodo è stato attivato un ulteriore impianto multistazione relativo a 50 km di linea.

Relativamente alla metropolitana di Ankara, da marzo 2016, sono stati emessi i documenti di Valutazione della Sicurezza e la relativa certificazione delle linee M1, M2 e M3 per la regolare entrata in servizio in modalità CBTC. Il sistema CBTC per le linee citate è quindi disponibile per l’uso del cliente, pronto per il servizio passeggeri.

In Grecia, con riferimento al progetto relativo alla realizzazione della metropolitana di Salonicco, proseguono i lavori in attesa della conclusione di un accordo con il cliente che chiuda il procedimento arbitrale avente ad oggetto la richiesta da parte del consorzio appaltatore di riconoscimento di maggiori oneri e/o costi sostenuti.

In Danimarca avanza il progetto relativo alla linea metropolitana Copenaghen Cityringen, per il quale l’attività di progettazione e approvvigionamento di materiali sono in parallelo alle attività dei test dinamici sul binario di prova. Nel corso del 2017 continueranno le attività di forniture ed istallazioni. Relativamente alla metropolitana esistente proseguiranno le attività di O&M con la stessa intensità.

Procedono inoltre le attività di installazione lungo la linea per la realizzazione della tramvia nella città di Aarhus, evidenziando ritardi per il raggiungimento di alcune milestones.

AMERICHE

Nello stato delle Hawaii, proseguono le attività relative alla costruzione della metro di Honolulu, in particolare si segnala l’inizio dei test statici sui primi due veicoli arrivati in sito.

Ritardi si segnalano nel completamento dei lavori di opere civili non facenti parte dello scopo del lavoro di ASTS, ma ad esso propedeutici.

Negli Stati Uniti, per quanto riguarda il progetto Positive Train Control per il cliente SEPTA a Filadelfia, i lavori sonoin fase di completamento con messa in servizio provvisoria.

In parallelo proseguono le attività di progettazione e approvvigionamento dei due progetti per la progettazione e la realizzazione del sistema Positive Train Control per le 15 linee del cliente MBTA a Boston, e la dotazione di tecnologia CBTC della linea ferrotramviaria Sharon Hill a Filadelfia gestita dal cliente SEPTA.

Da segnalare la produzione relativa alla vendita di componenti per le otto linee di prodotto esistenti.

In Perù sono avanzate le attività di progettazione e approvvigionamento per la realizzazione delle linee 2 e 4 della metropolitana di Lima; la progettazione della prima fase può dirsi conclusa ed è in fase di completamento la progettazione della seconda fase. Le opere civili continuano a risentire di ritardi generati dalle difficoltà nell’acquisizione delle aree da espropriare. Nel corso del 2017 sono previsti avanzamenti per attività d’ingegneria ed approvvigionamento materiali il cui ammontare sarà funzione delle negoziazioni in corso con il cliente. È attesa, infatti, l’accettazione definitiva dell’attività d’ingegneria della prima e della seconda fase del progetto e un ulteriore avanzamento per la terza fase e si potranno meglio valutare gli impatti derivanti dai ritardi delle opere civili e quelli dovuti a possibili cambiamenti del tracciato.

NORD AFRICA E MEDIO ORIENTE

In Libia il progetto con le ferrovie locali è sospeso ed è difficile al momento ipotizzare una possibile ripresa.

Relativamente al contratto con il cliente russo Zarubezhstroytechnology per la linea Sirth - Benghazi in Libia, l’arbitrato instaurato da quest’ultimo a Vienna contro la Joint Venture Ansaldo STS - Selex ES si è concluso con la quasi integrale accettazione delle richieste della parte avversa.

In Arabia Saudita, si segnalano le attività per il progetto di Riyadh Metro Linea 3, con ritardo rispetto al piano iniziale dovuti a modifiche progettuali e varianti richieste dal cliente. Si prevedono, comunque, per il 2017 il completamento delle spedizioni di materiali in sito e l’inizio della fase di installazione.

ASIA – ASIA PACIFICO

In Australia la produzione si è incentrata principalmente sui progetti  correlati al Framework Agreement di Rio Tinto (RAFA), su Roy Hill e su Moreton Bay Rail Link.

Relativamente ai progetti RAFA si segnalano in particolare le attività sul progetto AutoHaul, dove sono proseguite le attività di upgrade del software ed installazione sulle locomotive e di testing del sistema sulla linea. Il completamento del progetto è previsto ad oggi per la prima metà del 2018.

In merito al progetto Roy Hill è stato consegnato lo stage 3(IETO) mentre avanzano le attività per lo stage 4(CBS), anche se in ritardo rispetto ai piani originari.

In Queensland è stata messa in servizio la linea Moreton Bay Rail Link.

Sia per RAFA, Roy Hill che Moreton Bay Rail Link sono in corso negoziazioni con i clienti su claims relativi ai maggiori costi sostenuti.

In India proseguono i lavori di realizzazione dei sistemi di segnalamento relativi al progetto KFW. A causa delle numerose modifiche richieste dal cliente, si stanno accumulando ritardi che fanno ipotizzare il completamento non prima della fine del prossimo esercizio. Da segnalare che nel periodo è stato collaudato con
successo il sistema di supervisione.

Anche il progetto Metro Calcutta, nonostante la riassegnazione da parte del cliente del contratto della fornitura di materiale rotabile, continua a registrare ritardi causati dalle opere civili e dallamancata messa a disposizione degli input progettuali.

In Malesia proseguono le attività preliminari relative al progetto di segnalamento della sezione Rawang - Salak Selatan della rete ferroviaria della Klang Valley, per il quale comunque sono ancora da definire alcuni aspetti relativo allo scopo dei lavori.

In Corea, relativamente al progetto della tratta ad alta velocità del progetto Sudokwon, nonostante le problematiche relative alla finalizzazione delle opere civili, nel mese di dicembre la linea è stata messa in servizio.

In Cina sono proseguite come da programma le attività dei progetti relativi alla fornitura della tecnologia CBTC per le metro di Chengdu, Dalian, Hangzhou, Xi’an, Zhengzhou e Shenyang.

Progrediscono le attività di progettazione e di produzione relative alla realizzazione della linea metropolitana Circular Line di Taipei. I ritardi da parte delle opere civili hanno impattato i tempi di realizzazione dell’opera ed è ancora in fase di negoziazione il nuovo programma lavori con il cliente. Nel periodo di riferimento è arrivato in sito il primo veicolo.

In parallelo, sempre a Taipei, hanno avuto inizio le attività di ingegneria e approvvigionamento del nuovo contratto per la realizzazione della nuova linea metropolitana San-Ying.